I riconoscimenti



Durante la sua attività GAIA ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra cui:

 

2019

 

Capitan Acciaio ha premiato GAIA per il corretto riciclo degli imballaggi in acciaio. Per sensibilizzare i cittadini su questo tema e aiutarli a scoprire quali sono gli imballaggi in acciaio e il valore del riciclo, RICREA, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, il 19, 20 e 21 maggio è stato ad Asti in Piazza Libertà con il suo supereroe Capitan Acciaio per premiare il Comune di Asti,  GAIA spa e l’ASP per l’impegno profuso e i miglioramenti ottenuti nella raccolta degli imballaggi in acciaio avviati al riciclo: comportamento virtuoso alla base di una efficiente economia circolare.

 

2017

 

Premio resa raccolta imballaggi in alluminio assegnato dal CIAL (il Consorzio che coordina la raccolta degli imballaggi in alluminio e il recupero in Italia)  a GAIA quale esempio virtuoso in Piemonte e ricorda la lunga e proficua collaborazione che in questi anni ha portato risultati sempre in crescita per il riciclo dell’alluminio.  Nel 2017 sono stati premiati in tutto 64 soggetti, solo 2 in Piemonte: GAIA ed Eurovetro.


L’inserimento nella pubblicazione di UTILITALIA – “Utili all’Italia“. Nel 2017 ha edito il primo censimento delle migliori pratiche attuate dalle aziende di servizi pubblici locali in Italia. Per l’occasione hanno stampato una pubblicazione contenente solo 80 progetti tra i 274 raccolti: ben due iniziative di GAIA sono entrate a farne parte:
– “Biolear” nella categoria “INNOVAZIONE TECNOLOGICA”
– BEST4+ (il percorso che ha portato GAIA ad avere un Sistema di gestione integrato accreditato ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001, SA8000 ed anche l’ambiziosa registrazione EMAS su tutti gli impianti) nella categoria “RESPONSABILITÀ SOCIALE ED AMBIENTALE”.Oltre al libro in carta stampata è stato pubblicato sul sito istituzionale censimento.utilitalia.it un database completo con tutti i 274 progetti pervenuti da 134 aziende.


Campione di Economia Circolare 2017: riconoscimento voluto da Legambiente Piemonte che ha riconosciuto la realtà astigiana come “campione di economia circolare” e non per un unico aspetto o prodotto, bensì per l’intero sistema, per la logica che sostiene le scelte strategiche sui rifiuti. La premiazione è avvenuta a bordo del Treno Verde di Legambiente che ogni anno viaggia per l’Italia – 12 tappe – da Palermo a Milano, per una mobilità a zero emissioni per responsabilizzare e informare i cittadini sul problema dell’inquinamento atmosferico.