Responsabilità economica



La sostenibilità per GAIA significa anche rendere reiterabile nel lungo periodo un risultato economico: le leve che garantiscono la ripetibilità nel tempo di questo risultato, perciò devono essere a loro volta sostenibili. Gli investimenti, il capitale umano e l’innovazione tecnologica e di processo, devono generare risorse in grado di autofinanziare gli investimenti stessi.

 

L’impatto economico che l’attività di GAIA ha prodotto e distribuito alle principali categorie di stakeholder genera un contesto sostenibile in cui si beneficia dei risultati ottenuti, creando la possibilità di pianificare con fiducia ulteriori investimenti. Ciò rappresenta un nuovo e più completo modo di vedere la sostenibilità come opportunità per creare valore dove tutta la filiera del lavoro è chiamata a investire in sostenibilità parte dei margini che genera.

 

 

Il 2019 è stato un anno di forte focalizzazione sulla crescita dell’azienda, grazie alla realizzazione di oltre 7.800.000 euro di investimenti e una crescita dei ricavi per vendite e prestazioni di circa 5.000.000 di euro. Tutto ciò è stato possibile grazie ai continui investimenti e lavorando sul mantenimento della redditività del business e su una marginalità incrementale, fondamentali per la sostenibilità dell’azienda nel lungo periodo, coerentemente con le linee guida del piano industriale 2018-2023 che ha previsto il revamping dell’impianto di compostaggio, la realizzazione della nuova vasca C in discarica e quindi un’ulteriore espansione della marginalità operativa.

 

GAIA prosegue anche nell’implementazione del proprio piano strategico. La Posizione Finanziaria Netta (PFN) è pari a 11.848.790 euro rispetto al 31 dicembre 2018, quando era pari a euro 14.939.938 euro in considerazione delle acquisizioni realizzate nel corso dell’esercizio 2019. Il risultato dell’esercizio positivo per euro 1.011.623 (+26% rispetto al 2018).