La nostra storia



GAIA SpA (Gestione Ambientale Integrata dell’Astigiano) nasce per occuparsi del trattamento, recupero e smaltimento dei rifiuti urbani prodotti dai 115 Comuni Soci della provincia di Asti ai quali si sono aggiunti i rifiuti di altre zone d’Italia dopo l’inserimento del Socio operativo Iren Ambiente nel 2017. Con IrenAmbiente si è provveduto al potenziamento impiantistico e all’integrazione di GAIA in una rete di gestione rifiuti più ampia. Attualmente GAIA conta 151 dipendenti e nel 2021 ha gestito oltre 200.000 tonnellate di rifiuti.

 

La società nasce nella sua attuale forma societaria il 3/01/2005; le origini risalgono al 1978, quando 3 comuni della provincia astigiana (Asti, Baldichieri e Tigliole) si consorziarono creando il CSRA, un ente locale per gestire i rifiuti. In vent’anni attorno a questo nucleo si sono uniti più di 70 comuni e nel 2006 si è giunti all’attuale quota di 115. A seguito dell’attuazione del Programma Regionale di Gestione Rifiuti, nel 2004, il Consorzio inizia il cammino che lo porterà a trasformarsi in SpA (a capitale pubblico). E’ in questo passaggio che prende vita la società Gestione Ambientale Integrata dell’Astigiano (G.A.I.A. SpA) alla quale è stata attribuita la proprietà e la gestione degli impianti di trattamento dei rifiuti.

 

Negli ultimi 18 anni GAIA ha quasi raddoppiato il numero di dipendenti e oggi il volume dei rifiuti trattati è aumentato del 30%, grazie a nuove collaborazioni in ambito piemontese (tra cui le province di Torino, VCO, Alessandria e Cuneo), con la Valle d’Aosta e la Liguria.
Il Sistema impiantistico conta ad Asti, la sede legale e, nella zona industriale, il “Polo trattamento rifiuti” che include due impianti: uno di Valorizzazione dei materiali della raccolta differenziata e l’altro per il Trattamento Meccanico Biologico del rifiuto urbano indifferenziato. A San Damiano d’Asti si recuperano i rifiuti organici, a Cerro Tanaro vengono smaltiti gli scarti non recuperabili nella “discarica per rifiuti non pericolosi” ed infine GAIA gestisce, nella provincia, 12 centri di raccolta (Ecostazioni) a servizio dei cittadini.

Al fine di realizzare uno sviluppo sostenibile, a partire dal 2004, la policy aziendale ha adottato una politica trasparente che ha integrato progressivamente il proprio Sistema di Gestione che ha raggiunto i migliori standard internazionali in materia di qualità, ambiente, salute e sicurezza. Ad ulteriore tutela dei valori aziendali espressi nel Codice Etico e nella Politica di Gestione Integrata, GAIA ha adottato il Modello organizzativo di gestione e controllo (MOG) ai sensi del D.Lgs. 231/01 e smi, e ha istituito dal 2012 un proprio Organismo di Vigilanza (OdV).