RIAPERTURA PARZIALE DELLE 12 ECOSTAZIONI DI GAIA



Modalità operative dal 7 al 17 maggio solo per gli sfalci e le potature, previo appuntamento

 

Seguendo le disposizioni della Regione Piemonte (nota n. 13.140.20\EMERG\1-2020A del 22/04/2020) e le indicazioni del CBRA, a partire da giovedì 7 maggio sino a sabato 17 maggio 2020, al fine di garantire esclusivamente il servizio di conferimento di sfalci e potature, tutte le 12 Ecostazioni di GAIA riapriranno su appuntamento e con le seguenti modalità operative:

 

1- i cittadini devono chiamare il proprio Comune di residenza per richiedere la possibilità di conferire sfalci e potature all’Ecostazione;
2- in seguito GAIA contatterà i singoli cittadini segnalati dai Comuni per fissare un appuntamento, concordando data e orario di conferimento

 

Gli appuntamenti vengono fissati per garantire il necessario distanziamento personale e per evitare assembramenti (indicativamente 2 accessi ogni 10 minuti). Gli utenti potranno accedere solo se muniti di mascherina e guanti e potranno conferire massimo due volte in un mese. Sarà cura del personale di GAIA igienizzare ad ogni ingresso il totem di registrazione. Gli utenti in coda dovranno evitare assembramenti, durante l’attesa del proprio turno non potranno scendere dai rispettivi mezzi e dovranno mantenere la distanza minima di 1 metro. Secondo le disposizioni regionali sarà consentito l’ingresso solo agli utenti prenotati e con le consuete modalità di accesso ossia tramite tessera sanitaria.

In via eccezionale, i Comuni Soci del Bacino Astigiano ma non convenzionati per l’accesso alle ecostazioni sulla base del Regolamento del CBRA in vigore dal 1 luglio 2019, potranno indirizzare anche i propri cittadini alle ecostazioni di GAIA esclusivamente per il conferimento di sfalci e potature, sempre seguendo le modalità sopradescritte.
Le ditte già convenzionate con GAIA (quindi in possesso dell’apposito badge d’ingresso rilasciato da GAIA) possono telefonare direttamente all’Ufficio Ecostazioni per prenotare il conferimento dei loro rifiuti autorizzati allo smaltimento nei centri di raccolta (tel. 0141/47.67.03)

 

Le disposizioni riguardano le Ecostazioni a Bubbio, Calliano, Canelli, Castello d’Annone, Castelnuovo Don Bosco, Costigliole d’Asti, Mombercelli, Montiglio M.to, Roccaverano, San Damiano d’Asti, Villafranca d’Asti, Villanova.
È inoltre possibile, sempre previa prenotazione telefonica, conferire gli sfalci e le potature anche alla Piattaforma per il verde all’impianto di compostaggio di GAIA (Borgata Martinetta 100, San Damiano d’Asti, tel. 0141.977.408)

 

Si ricorda, infine, che la raccolta della maggior parte dei rifiuti urbani prodotti viene comunque garantita dalle ordinarie raccolte domiciliari e/o di prossimità (porta a porta o cassonetti stradali).

 

Comunicato stampa 06/2020
Asti, 04/05/2020
Prot. n. 2020-03939



torna all'elenco