Informazioni ambientali

In questa sezione sono presenti i link alle pagine relative alle Politiche Ambientali ed Energetiche.

 

Tutela ambientale
In considerazione della propria tipologia di attività, GAIA ha particolarmente a cuore la tutela dell’ambiente in cui opera. Sotto la costante supervisione degli enti di controllo preposti, vengono attuati i Piani di Monitoraggio e Controllo previsti dalle Autorizzazioni degli impianti  e dalle normative vigenti, che, a titolo esemplificativo, prescrivono analisi e verifiche periodiche sulle seguenti matrici ambientali:

  • acqua: sotterranea, superficiale, di ruscellamento e di drenaggio
  • percolato (composizione e quantità)
  • aria: emissioni convogliate e diffuse, in particolare:
    • biofiltri
    • emissioni motore
    • biogas
  • rumore, inteso come clima acustico
  • paesaggio, flora e fauna
  • topografia (riferita alla discarica)

 

Monitoraggi

L’ ufficio SGQAS Analisi  e Monitoraggi si occupa del controllo delle matrici ambientali degli impianti di GAIA, eseguendone alcuni in proprio e seguendo quelli dati in appalto a laboratori terzi. A corollario della funzione principale di monitoraggio ed analisi in campo, l’ufficio ha normalmente in capo le seguenti attività:

  • validazione e valutazione dei dati raccolti, aggiornamento dello storico dei dati per impianto e per parametro;
  • comunicazioni con gli Enti preposti al controllo (Provincia, Comuni, ARPA) e partecipazione ai tavoli tecnici;
  • comunicazione interna tramite report costanti;
  • redazione delle relazioni annuali dell’Impianto di compostaggio di San Damiano e del Polo di Valterza, e di quelle semestrali della Discarica di Cerro Tanaro, le quali includono anche il lavoro di elaborazione dei dati meteorologici estrapolati dalle centraline site presso gli impianti;
  • controllo e taratura degli strumenti di misura utilizzati nei monitoraggi ambientali e delle centraline meteorologiche

Autorizzazione integrata ambientale degli impianti

L’A.I.A. è l’autorizzazione di cui necessitano le aziende che operano nel settore ambientale per uniformarsi ai principi di integrated pollution prevention and control (IPPC) dettati dall’Unione europea a partire dal 1996. Nel caso di GAIA spetta alla Provincia di Asti rilasciare l’autorizzazione integrata necessaria all’esercizio delle attività negli impianti: Polo trattamento rifiuti (VT), Impianto di compostaggio (SD), Discarica per rifiuti non pericolosi (CT).
Le valutazioni tecniche sono considerate congiuntamente ai diversi danni sull’ambiente causati dall’attività da autorizzare, nonché tutte le condizioni di funzionamento dell’installazione, perseguendo quindi una prestazione ambientale ottimale.

GAIA ha raggiunto tale obiettivo con l’individuazione e l’adozione di un Sistema di Gestione Integrato Qualità – Ambiente – Sicurezza – Responsabilità Sociale che garantisce prestazioni ambientali ottimali.